Carlo Tosin: esposizione opere
Nome Artista Carlo Tosin
Stato attivo
Registrato 02 Gen 2008
Località Bassano del Grappa (VI)
Interessi ARTE E DESIGN
Occupazione interiors design
Sito Web [url=http://digilander.libero.it/carlotosin]http://digilander.libero.it/carlotosin[/url]
Biografia Tosin Carlo è nato a Thiene (VI) il 15 marzo 1965

1984 Consegue il Diploma presso l'Istituto statale d'arte di Nove (VI)
1984 Mostra Personale:Linea-Immagine,presso la sala G.De Fabris Nove (VI)
1986 5°Premio Ex Aqueo ,Biennale Triveneta,Lentiai (BL)
1986 Mostra Collettiva,Sala Comunale Romano d'Ezzelino (VI)
1987 La Rivista Flash Art (prima rivista d'arte in Europa) pubblica nella sezione Ouverture dedicata ai giovani un'opera con un'introduzione critica. 1987 Mostra Collettiva,Sala Comunale Ponte di Piave (TV)
1988 Inizia la collaborazione con importanti aziende nel settore arredamento nel ruolo di interiors design e industrial design.
1992 Inizia la collaborazione con l'azienda Taota Italia di Vittorio Veneto (TV) che porterà alla realizzazione e produzione di 12 progetti di complementi d'arredo (tavoli, mobili plurifunzionali) nel periodo compreso tra il 1992 e il 1999. La rivista Area,specializzata in architettura e Design, pubblica nel 1991 le immagini relative al progetto della cassettiera Diagonal.
2004 Esposizione di complementi in cristallo presso la fiera Glass Tech di Dusseldorf, in una mostra curata dall'Università di Stoccarda.
2004 Selezionato dal museo di Sharjah negli Emirati Arabi per una mostra collettiva di artisti internazionali
2005 Mostra collettiva, Galleria Memoli Busto Arsizio (Va)
2005 Selezionato per il Premio BT Design Awards-Golden Art Site
2005 Mostra Personale Virtual Gallery Mio Studio 2005 La rivista internazionale Transfinito dedica la home page del proprio web all'opera Totem n°1
2005 Il Web dei Beni Culturali Italiani dedica un ampio servizio alla ricerca artistica e di design di Carlo Tosin
2005 Mostra collettiva SplashArtParty05 Sporting Club Bassano Romano d'Ezzelino (VI)
2006 Mostra collettiva 'I corpi Mutanti', Palazzo Pisani, Lonigo (VI)
2006 Selezionato da Barbara Fisher per la ditta Hakkin del gruppo Orobianco per una esposizione virtuale personale all'interno del sito (www.hakkin.it) dedicato alle emergenze della giovane creatività italiana
2006 Selezionato da Kelly McQueen della galleria d'arte Saatchi di Londra per una esposizione virtuale personale nel sito della prestigiosa galleria londinese
2007 Mostra personale galleria Webartmagazine. Curatore Eraldo Di Vita
2007 Biennale Internazionale di Scultura di Valladolid
2007 Mostra Collettiva Internazionale 'Obbiettivo Pop, Eurohotel Cascina (PI). Artisti presenti: Warhol, Haring, Mapplethorpe, Pomodoro , Folon, Adami, Nespolo, Baj, Vedova, Tadini, Tilson, Ceroli
2007 Mostra Collettiva Internazionale 'Oltreandiamo',Marina di Gioiosa Ionica,varie sedi.Curatore Francesco Gallo

L'Originario poetico di Carlo Tosin
di Eraldo Di Vita

"L'astrattismo poetico" di Carlo Tosin è visibile ad occhio nudo nelle sue opere e viene colto fra le pieghe delle lacerazioni, emersioni, compressioni, tensioni, linee curve, la complessità delle tragedie contenute nelle avversità della nostra esistenza che viene trasportata sulla tela.
"L'originario poetico" che si legge nei lavori di Tosin costituisce il baricentro della sua arte astratta e diventa il termine principale di riferimento della sua dialettica artistica.
Questo ricercatore tenta costantemente di individuare prima e raffigurare poi, con le sue opere, la poesia della vita (nel bene e nel male) cioè l'evento contenuto nell'originario poetico e che lui ha volto in due direzioni: quella della primitivitè (arte povera) e quella dell'espressione grafica di cui è maestro senza ombra di dubbio, attraverso l'analisi di espedienti segnici, del senso che essi danno allo spazio e del modo di misurarlo e riempirlo, del modo di concepire il vuoto e il pieno, del modo di sondare l'interiorità, l'uso consapevole del linguaggio gestuale, del concetto per il quale il mondo artistico costituisce e rappresenta un luogo puro e poetico.
Nella ricerca dell’originario poetico, che dovrebbe costituire il contenuto dell'opera d'arte, Carlo Tosin passa attraverso varie esperienze per arrivare al recupero del "gesto totale", un gesto musicale, anche se la pittura non può essere trasformata in suono e viceversa, e il pittore usa il colore per darle voce.
Così Tosin vagheggia il ritorno all'essenzialità, alla primitività, all'archetipo e all'originario quali dimensioni ideali da vivere e quindi da proporre a modelli di vita per poterle infine recuperare prima che l'uomo, nel suo cammino verso il raggiungimento di non si sa quale meta, smarrisca il senso primigenio del suo "essere uomo", senso cercato anche da Kandinskij, quando afferma che se un artista usa mezzi "astratti" non significa che sia un artista "astratto"e si addice anche a Carlo Tosin che, come pittore, è più concreto di ogni altro figurativo.
Nella sua opera si intuiscono lo stimolo e la tensione della creatività, per sforzarsi a rendere visibili le sensazioni, le emozioni che l'artista prova nell'atto di creare.
Nell'opera di Carlo Tosin lo spazio diventa un "sistema funzionale" strutturato in volumi, superfici, distanze e segmenti estetici.
L'opera di questo artista si presenta in fondo come il racconto di una favola antica quanto il mondo, i cui personaggi principali, la materia e l'antimateria, ovvero il bene e il male, si combattono senza posa , ma la coerenza dell’artista le fronteggia senza difficoltà.
Dal 1986 al 2004 Tosin studia, attraverso la sua pittura, le "densità spaziali" e i "Totem", fino alle "Contaminazioni" del 2005.




file caricati 16
Ultimo file caricato
Premi per vedere tutte i file caricati da Carlo Tosin
Menu Galleria
Disclaimer

Pittori e Quadri è una galleria d'arte online senza fini commerciali sulle opere esposte. Per informazioni rivolgersi direttamente agli autori.

Esposizione quadri pittori emergenti online